Musei

Viaggio nella cultura: 5 musei tra i più grandi e visitati del mondo

Se amate l’arte come me sicuramente tra le prime cose che visitate in una città ci sono i musei. Ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti, divisi per argomenti o che raccolgono al loro interno secoli e secoli di storia dell’arte. Impossibile non trovarne uno che faccia al caso vostro.
Ma se non avete un’idea precisa di quello che volete vedere, ma volete solo passare ore immersi nella “bellezza” dovete trovare un museo grande, molto grande. Ho avuto la fortuna di visitarne tanti e ve ne segnalerò 5 tra quelli più grandi al mondo.

5 musei tra i più grandi e visitati del mondo

Ermitage (o Hermitage), San Pietroburgo

Infinito. Questo è l’aggettivo che gli si addice di più. Vi ci vorranno ore, e ore per visitarlo tutto e probabilmente non ce la farete. O meglio, probabilmente ci saranno delle sale che all’uscita non vi ricorderete. E non perché avrete fatto poca attenzione, ma perché sono talmente tante le opere d’arte che vi circonderanno che perderete il senso dell’orientamento, vi sentirete confusi. Qui troverete opere dall’arte antica alla Scuola Italiana (Caravaggio, Correggio, Leonardo, Tiziano…), dalla Scuola Francese (con Cézanne, Degas, Monet, Matisse…) a quella Spagnola (Picasso e Velázquez), dalla Scuola Fiamminga e Olandese (Rembrandt, Rubens, Van Gogh…) e molto, molto altro. Ma non solo, il complesso che ospita questo straordinario museo è un’opera architettonica che vale la visita. Vi consiglio a metà percorso una pausa alla caffetteria per riprendere le forze (le torte tra le altre cose sono ottime). Se non volete passare giorni dentro al museo scegliete le sale che volete vedere con più attenzione prima di entrare, le altre le vedrete comunque seguendo il percorso espositivo, ma saprete dove “sorvolare”.

Musei

Louvre, Parigi

Pensi a Parigi e dopo la Tour Eiffel la prima cosa a cui pensi è il Louvre. Vuoi per la sua grandezza, vuoi per la sua importanza, vuoi perché ospita La Gioconda, insomma questo museo è una tappa fondamentale di ogni soggiorno nella capitale francese. Anche qui la vastità del luogo rischierà di farvi perdere, anche con i mano la cartina. Scegliete il percorso più adatto a voi: o pensate di passare l’intera giornata al suo interno (e non vi basterebbe comunque) e segnate sulla mappa le sale o i piani che non volete perdere e “saltate” il resto. Non dimenticate che secondo il periodo di visita potreste trovare la coda davanti al alcune opere (ogni riferimento a La Gioconda è puramente casuale). Come saprete qui potrete trovare opere di ogni genere e di ogni epoca. Qualunque sia la vostra passione qui sarete accontentati. Dall’arte antica alla Scuola Italiana, da quella Francese a quella Fiamminga e Olandese, da quella Spagnola a quella Tedesca e a quella Inglese. Oltre a celebre dipinto di Leonardo potrete ammirare alcune tra le opere più famose del mondo. Un vero tuffo nell’arte.
Un consiglio: scendete alla fermata della metro Palais Royal-Musée du Louvre, accederete al settore commerciale del museo e da lì alle biglietterie. Di solito questo ingresso è meno frequentato del classico dalla Piramide. Altro consiglio: se vi organizzate per tempo potete comprare i biglietti online risparmiando tempo.

Musei Louvre

Musei Vaticani, Roma

Inutile dire che se amate l’arte e vi trovate nella Città Eterna non potete non visitare i Musei Vaticani. A Roma sono una delle cose che non potete perdere in nessun modo. Tra le tante, tantissime opere d’arte che potrete ammirare avrete la possibilità di accedere alla più imponente, la Cappella Sistina, con il famigerato “Giudizio Universale” di Michelangelo. Vi rapirà gli occhi e il cuore. Il biglietto è cumulativo, e potrete scegliere diverse tipologie.

Musei musei vaticani

British Museum, Londra

Partiamo da un presupposto: i musei di Londra sono sempre molto affollati, e non solo perché la città è meta di turisti in ogni stagione dell’anno, ma anche perché la maggior parte di essi sono gratuiti (o per meglio dire a offerta libera se vorrete lasciarla). Questo ovviamente convince anche i più scettici a buttare un occhio qua e là tra le sale dei diversi musei. Quello chiamo di più, ma è un gusto personale, è la National Gallery, ma il più grande è il British Museum. All’interno secoli e secoli di storia e di arte vengono sapientemente conservati. Tra le straordinarie cose che potrete ammirare la “Stele di Rosetta”, grazie alla quale fu possibile interpretare i geroglifici. La sezione dedicata all’Antico Egitto è davvero spettacolare, un o’come quella greca anche se le intere parti di templi all’interno delle sale mi hanno lasciato un po’ di tristezza (ma anche questo è un parere personale). Controllate sul sito le esposizioni temporanee che ci sono al momento del vostro “passaggio”. Nella maggior parte dei casi sono davvero imperdibili.

Musei British

MOMA, New York

A New York, lo sapete bene, di musei enormi ce ne sono tanti. Il più grande è il Metropolitan Museum, ma tra gli altri c’è il mio preferito, e non importa se la metratura lo penalizza. Sto parlando del MOMA. Ecco quando sono stata nella Grande Mela la prima volta dovevo fare una scelta: non potevo visitare tutti i musei della città, sarebbe stato impossibile, o avrei dovuto rinunciare a molto altro. E così prima di partire feci la mia scelta, in base ai miei “gusti artistici”. Ecco che la scelta è ricaduta su MOMA e Guggenheim, anche se quest’ultimo era purtroppo in ristrutturazione e molte sale erano chiuse. Comunque, ricordo ancora che la prima mattina, dopo essermi ustionata con il caffè, sono andata a fare la fila per entrare al MOMA, per me era un sogno e di conseguenza la prima tappa. Sono arrivata nettamente in anticipo, attirando gli sguardi di tutti gli addetti del museo. In ogni caso ne è valsa la pena. Le opere che troverete all’interno sono tra le più belle e le più importanti al mondo, da Van Gogh a Picasso a Warhol. Uno spettacolo dell’arte. Per quanto riguarda il Guggenheim come vi ho detto non sono riuscita a vederlo nella sua totalità, ma quanto visto mi è rimasto indelebile nella mente. Mi manca il Metropolitan, lo so. Al mio secondo viaggio a New York il fatto di avere con me anche mio figlio di 11 mesi non mi ha permesso la visita (sarebbe stata troppo lunga e noiosa per lui). Aspetterò la mia terza volta nella Grande Mela 😉 .

Musei MOMA

Lascia un commento