saint etienne veduta citta

Saint-Étienne

Sarebbe sicuramente più semplice consigliarvi di fare un giro a Parigi, a Lione o in altre grandi metropoli francesi, ma ritengo che anche nei piccoli centri ci sia qualcosa di veramente piacevole da visitare. Saint-Étienne l’ho visitata velocemente grazie alla mia passione per il calcio e ve la voglio raccontare per provare ad incuriosirvi così, in modo semplice, come l’ho vista io, magari può diventare la vostra meta per un week end in un posto in cui non avevate mai pensato di andare.

CENTRO SAINT ETIENNE

La città

La città è molto carina, in piazza è d’obbligo la visita alla Cattedrale, l’Eglise Sainte Marie in arte bizantina. Ha tre cupole in alto e molte altre lateralmente. All’interno le molte finestre colorate la rendono davvero particolare e bella. Intorno alla piazza ci sono tantissimi ristorantini, bar, pub e bistrot dove poter assaggiare le specialità francesi e lungo le vie intorno al centro non si contano i negozi di ogni genere, anche di souvenir.

cattedrale Saint Etienne

Musei di Saint-Étienne

Non mancano i musei, ce ne sono per tutti i gusti: d’arte moderna, quello storico e quello per gli appassionati di calcio. Il museo storico, nel cuore della città, si divide in tre piani differenti con caratteristiche uniche e molto interessanti. La storia delle biciclette nel seminterrato, nastri al secondo piano e poi pistole e altre armi al terzo. La miniera è assolutamente da visitare, è una gita in una vera miniera di carbone, per chiunque voglia conoscere la vita mineraria. Se amate il calcio, il museo “dei verdi” è una vera e propria raccolta di storia tra foto, video e oggetti, non dimentichiamoci che il Saint-Étienne, la squadra di calcio della città, ha fatto conoscere al mondo del pallone un certo Michel Platini

musei sant etienne

Ma Saint-Étienne è anche un borgo medioevale nel suo centro pedonale con gli edifici del Seicento, poi Pont du Bois Monzil a Villars, il ponte ferroviario più antico nell’Europa continentale, il castello feudale di Rochetaillé e il Parco Regionale del Pilat. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti. A Saint-Étienne ci si muove molto facilmente con le bici, passeggiando tra le vie o in metropolitana.

Saint etienne metro

Come raggiungere Saint-Étienne

Saint-Étienne è raggiungibile in volo dall’Italia perché dotata di un aeroporto, in treno da Lione, in macchina dall’Italia, insomma avete proprio un’ampia scelta del mezzo da utilizzare per arrivarci e per dormire consiglio di guardare gli appartamenti perché ce ne sono tantissimi, ma anche gli hotel ovviamente. Per il cibo lascio a voi viaggiatori la scelta, non amo particolarmente il cibo francese e onestamente non saprei cosa consigliarvi, magari lo farete voi a me.

ILaura:

Voli per Saint-Étienne: http://www.skyscanner.it/

Dove dormire a Saint-Étienne: case e hotel http://www.france-voyage.com/francia-citta/saint-etienne-le-laus-18369.htm

 

Non importa come si viaggia, mentre sei ancora in viaggio.

Jeff Goldblumm

Lascia un commento