Rodi break & coast to coast

Una settimana a disposizione a giugno per staccare dal lavoro e un’amica con un agenzia di viaggi sono un mix perfetto se vuoi fuggire dalla città per qualche giorno. Ormai l’avete capito, sono un misto fra la comodità del villaggio all inclusive e il fai da te per poi visitare il posto una volta arrivati ed è proprio questo il riassunto della mia vacanza a Rodi, con soggiorno a Faliraki dove ci sono degli hotel a 4 e 5 stelle pazzeschi con piscine da sogno, delle zone bimbi super attrezzate, bar e ristoranti sulla spiaggia dove si può mangiare e bere tutto il giorno, l’animazione ogni sera, il wifi gratuito ovunque e spiagge e mare a dir poco fantastici.

Hotel Rodi

Faliraki

Faliraki ha una vita notturna pazzesca soprattutto nelle vie piccoline del centro, piene di locali, negozi di  tattoo, negozi di souvenir e taverne tipiche. Il centro si raggiunge o a piedi dalle zone degli hotel anche dai più ai decentrati, come il nostro, oppure coi bus che con qualche euro vi lascia direttamente al capolinea che è appunto nel centro. Piccola info: nei negozi si comprano anche tante belle imitazioni delle più famose marche di abbigliamento.
Faliraki di sera

Rodi

A Rodi ci siamo andati da Faliraki, in meno di mezz’ora col bus a pochi euro, vi consiglio di raggiungerla così visto che fuori dagli hotel (o vicino) passa il bus ogni 20 minuti che è comodissimo e vi lascia proprio al castello. Se scendete una fermata prima, come abbiamo fatto noi, riuscite anche a fotografarlo di lato, da fuori dove si capisce già la sua vastità…

2016-07-01_11.37.55

Il Palazzo dei Gran Maestri dei cavalieri di Rodi

Il Palazzo dei Gran Maestri dei cavalieri di Rodi è circondato dalle mura, ingresso ci sono le bancarelle con l’acqua e la frutta vi consiglio di comprare qualcosa, il giro tra le mura e poi nelle vietino all’interno delle mura è abbastanza lungo e potrebbero tornarvi utili. Il percorso sotto le mura è interessante e allo stesso tempo rilassante, vi consiglio di farlo, ogni tanto troverete le cartine che vi indicano dove siete perché è molto lungo.

Castello di Rodi

All’interno delle mura di Rodi

Subito dopo l’ ingresso principale iniziano i negozi di souvenir, i pub, le taverne e incontrerete, come ovunque in Grecia, tanti gatti. In questa parte di Rodi ho comprato tutti i regalini che ho riportato in Italia, ho bevuto un buonissimo caffè di marca Italiana, ho mangiato un ottimo gelato e abbiamo bevuto una buona birra locale in un pub nella zona del wifi gratuito.

Rodi viettine

L’ Acropoli stadio e tramonto su Rodi

Usciti dal castello ci sono le indicazioni per l’Acropoli verso l’alto sulla sinistra che però è un po’ piccolina ma vale comunque la pena visitarla, appena prima di arrivarci, sempre sulla sinistra c’è il vecchio stadio da vedere. Vi consiglio di andare nel tardo pomeriggio, superarla e fermarsi su in alto dove troverete tantissime macchine parcheggiate sulla strada con le quattro frecce che ammirano il tramonto sul mare che è a dir poco meraviglioso.

Acropoli, stadio e tramonto Rodi

Mare

Il mare di Faliraki è stupendo, limpido, cristallino, ne troverete meglio la descrizione sulle spiagge più belle di Rodi che abbiamo scoperto viaggiando per una parte della vacanza con una macchina coast to coast. Sotto l’ombrellone i primi giorni, ho letto un po’ di curiosità sulle spiagge dell’isola e ne ho scelte alcune da visitare affittando un’auto direttamente in hotel a un prezzo molto inferiore che tra gli autonoleggi, anche se hanno anche loro prezzi abbordabilissimi.

Mare Rodi

Lindos

Abbiamo raggiunto Lidos con la macchina a noleggio (ci si arriva anche col bus, come a Rodi), appena prima di arrivare sulla sinistra c’è un parcheggio dove bisogna assolutamente fermarsi e fare la foto allo spettacolo della vista dell’Acropoli, con sotto le casette bianche e sotto la baia. Proseguendo poi consiglio di lasciare la macchina al parcheggio sulla strada principale, sotto ci sono pochissimi posti e poi di visitarla come vi ha raccontato Veronica in ” Lindos la perla di Rodi”…
Lindos, vista, baia e viette

Acropoli di Lindos

La bellezza è quello che si vede una volta raggiunta vale tutto il prezzo del biglietto. Piccolo consiglio non salite senza dell’acqua perché in cima non la vendono e anche se ad arrivare ci vuole pochissimo e si può raggiungere, se non avete voglia di camminare anche sull’ asinello, fa molto caldo e si fa abbastanza fatica. Il panorama che si vede da lassù è inspiegabile a parole perché si tocca con mano parte della storia e si vede un confondersi di colori guardando giù verso il mare… il tutto è a dir poco stupefacente.

Acropoli di Lindos è vista

In conclusione

Non abbiamo visitato la valle delle farfalle, è un po’ sconsigliata dai locali perché non si vedono molte farfalle rare, ma un tipo solo  che non vola nemmeno (sono attaccate agli alberi perché attratte dalla resina). Quindi abbiamo preferito impiegare il tempo in modo diverso.

Come avrete capito non mi piace consigliare di dormire o mangiare qua e là ma preferisco raccontare il mio viaggio dando dei piccoli consigli utili di modo che possiate prendere degli spunti per creare il vostro.

I grandi viaggi hanno questo di meraviglioso, che il loro incanto comincia prima della partenza stessa. Si aprono gli atlanti, si sogna sulle carte. Si ripetono i nomi magnifici di città sconosciute.
(Joseph Kessel)

 

 

Lascia un commento