guide-libri

Piccola guida alle… guide

Volete qualche consiglio sulle guide? Non vi ruberò molto tempo, e forse lo ruberò solo ad alcuni, visto che non è abitudine di tutti viaggiare con guida in mano. Tanti si affidano ad una semplice cartina lasciandosi trasportare dalle bellezze che li circondano. Io no. Io devo avere uno o più libri, pesanti e spesso neanche troppo economici, in borsa o mi sento spaesata. Sì è vero, in alcuni dei miei racconti sono stata io a consigliarvi di lasciar perdere le guide e di guardarvi solo intorno perché il bello stava tutto lì. Ma questo non vuol dire che non ne avessi una con me. E allora vi dico come faccio a scegliere proprio quella giusta. Magari sono consigli che possono esservi utili, siamo qui anche per questo no?

generiche_keep_calm08

CHE VIAGGIATORI SIETE?

La scelta della guida, secondo il mio modesto parere, è strettamente legata al tipo di viaggiatori che siete. Amate le fotografie? Preferite avere consigli su monumenti e attrazioni tralasciando dove dormire e/o mangiare o il contrario? Ecco calcolate tutto questo prima di entrare in libreria. Già la libreria. Cercare le guide su internet è sempre utile ma sfogliarle tra gli scaffali di una libreria è, a mio avviso, essenziale, sempre se è possibile (ce ne sono di acquistabili solo online). Ecco io prima di partire, di solito moooooolto prima, vado in libreria, mi reco nel reparto viaggi e mi isolo dal resto del mondo, iniziando già il mio viaggio. Solo sfogliandone una alla volta riesco a trovare quella giusta per me e per quello che ho intenzione di fare e vedere nella meta prefissata. Sì perché poi ogni “vacanza”, itinerario, trasferta, può richiedere una guida differente.

generiche_libri_Libreria_gogol

FACILE PENSARE A QUELLA

Non esiste un vero viaggiatore che non si sia affidato ad una Lonely Planet, viaggiatori che scrivono per viaggiatori. I consigli che tutti vorremmo dare e avere racchiusi in un solo libro. Potrete anche ordinare singoli capitoli sul sito, vi saranno inviati via mail in formato pdf. Un ausilio utile se la vostra meta è inserita in una guida molto più ampia: comprando il singolo capitolo eviterete di portarvi libri pesanti e di spendere soldi “inutili”. Indispensabile in molte occasioni l’ho tradita solo in rari casi. Ma questo non significa che non dobbiate tenere presenti anche le altre a disposizione. Ad esempio le guide Routard che sono parenti strette delle prime citate. Trovete sia nelle prime che nelle seconde non solo tutto quello che di interessante ci sia da vedere ma anche dove pernottare e dove mangiare, dandovi la possibilità di scegliere posti più o meno costosi. Io le ho usate in alcuni viaggi itineranti, in cui non avevo prenotato niente se non aereo e auto a noleggio, e sono state le migliori compagne di viaggio che potessi avere.

Più concise ma non per questo meno utili per quanto riguarda le bellezze da vedere, ma un po’ meno utili sotto l’aspetto pratico (hotel, ristoranti ecc…) quelle del Touring Club di cui però vi consiglio assolutamente, se la vostra meta è una città, le cartoville. Sono delle cartine divise per quartieri. Una mappa ed una guida in uno. Se il vostro soggiorno poi è di pochi giorni non c’è niente di più utile.

Se siete amanti delle fotografie e prima di recarvi in un posto volete già conoscerlo visivamente parlando vi consiglio le guide di National Geographic. Una via di mezzo tra Lonely Planet/Routard e National Geographic la troverete con le Mondadori dove però non troverete moltissimi consigli su hotel e ristoranti, specie su quelli economici.

VIAGGI LOW COST

Ed eccoci arrivati alla nuova “moda” tra le edizioni dedicate ai viaggi. E’ innegabile che la molti di noi abbiano la necessità di abbinare un bel soggiorno allo spendere il meno possibile. Per questo potete tranquillamente affidarvi alle prime due guide che vi ho citato, la prima soprattutto, ma ce ne sono alcune dedicate proprio all’argomento. Partiamo dall’organizzazione del viaggio, per questo vi aiuta: Guida ai Viaggi Low Cost, un manuale che vi regala consigli su quando prenotare aerei e hotel. Su come scegliere il periodo più adatto. Scritto da una mamma viaggiatrice che ha scoperto tanti piccoli trucchi che le hanno consentito di portare tutta la famiglia in posti che sulla carta avrebbe solo potuto mostrargli in televisione o sul pc non avendo troppe risorse economiche a disposizione. Trucchi che ha deciso di condividere con tutti. Se la vostra meta è una città tra Roma, Londra o New York, con lo stesso scopo, sono nate le guide su carta Nuok. Nella Grande Mela per me è stata davvero indispensabile. Sul sito troverete poi gli stessi consigli anche su altre città ma dovrete stamparli da soli.

generiche_libri_guide01

LE CARTINE

Se il vostro soggiorno prevede un tour, non importa quale mezzo di trasporto userete, portate con voi sempre una cartina, più o meno grande, e ogni sera con una penna di colore diverso segnate il percorso fatto. A distanza di anni sarà un aiuto per ricordare ogni singolo momento del vostro viaggio.

LE GUIDE DEL POSTO

Ci sono poi luoghi di cui non troverete pubblicazioni a casa vostra o viaggiatori che preferiscono comprare le guide direttamente sul posto. Scelta ottima soprattutto nel primo caso.

SE NON SAPETE DOVE ANDARE

Esistono poi diversi libri sui luoghi da non perdere. Laura vi sta dando i suoi consigli ma se volete qualcosa di cartaceo in libreria troverete quello che fa per voi a seconda dei vostri gusti.

FullSizeRender[2]

UN CONSIGLIO

Un’ultima dritta: se partite in gruppo evitate la frase “la guida ce l’ho io non compratela” ma mettetevi d’accordo e compratene di diverse. Avrete modo di scorpire lo stesso posto con punti di vista differenti.

Lascia un commento