Monasteri ed eremi nella roccia in Italia

Eremo di Santa Caterina del sasso (LOMBARDIA) è uno dei più affascinanti luoghi storici del Lago Maggiore. L’eremo venne fondato nel XIII secolo dal mercante Alberto Besozzi il quale, durante un naufragio, fece voto a S. Caterina di rifugiarsi qui in una grotta. Affascinante l’ascensore direttamente nella roccia.

Santa Caterina del SassoSanta Caterina del Sasso2

San Pietro a Porto Venere (LIGURIA) una splendida Chiesa in stile Ligure su un incredibile promontorio roccioso davanti all’Isola Palmaria. Fiabesco lo scenario che si conquista dopo la scalinata di pietra. Da cartolina il panorama dell’orizzonte del mare sia all’alba che al tramonto, suggestivo il mare che s’infrange sulle rocce. Le foto ricordo di un matrimonio con questi meravigliosi sfondi sono una bellissima idea.

Eremo di San Colombano Trambileno (TRENTINO ALTO ADIGE) 102 gradini scavati nella pietra ti permettono di raggiungere questo Eremo incastrato nella roccia. La leggenda narra che San Colombano uccise il drago che minacciava i bambini battezzati nel torrente sottostante. Già nell’ottavo secolo dopo Cristo nelle cavità della parete rocciosa soggiornavano i monaci eremiti, nonostante il luogo sia strapiombo sull’orrido formato dal torrente Leno di Vallarsa. Un tuffo nella pace e nel silenzio di un luogo magico.

 Monastero di Sabiona (TRENTINO ALTO ADIGE) la passeggiata nella natura per raggiungere questo Monastero è molto caratteristica, tra alberi e fiori profumati. Parte del luogo sacro è chiuso, si puo entrare tra le mura del vecchio Monastero dove alcune suore di clausura ancora oggi mantengono il luogo di culto aperto ai visitatori e si possono visitare le chiesette con degli affreschi affascinanti.

Santuario della Madonna della Corona (VENETO) in questo santuario si venera la statuetta della Madonna che regge in grembo il Cristo morto. La leggenda narra che sia miracolosamente apparsa nello stesso posto in cui è custodita. All’interno del santuario vi è la Scala Santa, riproduzione della scala che si trova a Roma, che è la scala che Gesù salì e discese più volte nel giorno in cui fu flagellato. È un luogo di culto  ricco di pellegrinaggio, meravigliosa la via Crucis.

Madonna della Corona2Madonna della Corona

Eremo di Calomini (TOSCANA) si trova lungo la strada che porta al paese di Vergemoli, Lucca. L’eremo è costruito su un dirupo, in uno scavo nella facciata del monte. Secondo la leggenda servì per proteggere una madonnina che apparve a una pastorella. E’ sicuramente un luogo di culto che stimola la riflessione, il silenzio che regna fa sicuramente meditare e apprezzare la tranquillità del luogo.

Eremo di San Bartolomeo (ABRUZZO) questo eremo si trova a Roccamorice nel Parco Nazionale della Majella e la sua costruzione è anteriore all’XI secolo. La sua particolarità è la posizione suggestiva. Si raggiunge attraverso un sentiero, immerso nella natura e nel silenzio che a poco a poco scende di circa 150 metri verso l’ingresso costituito da una piccola grotta che porta dentro l’eremo. Lo scenario è mozzafiato questa piccola chiesetta è ricavata sotto un’imponente roccia dove sotto scorre un torrente. Fantastico.

Sacro Speco di Subiaco (LAZIO) il santuario del Sacro Speco è chiamato “nido di rondine”, per indicare la posizione delicata in cui si trova. Il 21 marzo di tutti gli anni a Subiaco si festeggia S. Benedetto in ricordo dell’esperienza da eremita di San Benedetto  che visse in una grotta per circa tre anni, dopo essere stato tentato dal demonio. In questo luogo sacro si sente ancora quell’amore che aveva San Benedetto verso Dio in ognuno dei Monaci che ora vivono lì. All’interno ci sono degli affascinanti affreschi e l’unico vero ritratto di S. Francesco. C’è la possibilità di arrivarci con la macchina, di pranzare nelle immediate vicinanze e, sul posto, di acquistare il liquore fatto dai frati. Una gita imperdibile.

Lascia un commento