Monaco di Baviera: una città bella in ogni stagione

Dopo Berlino e Amburgo, Monaco di Baviera è la città della Germania con maggior numero di abitanti, ricca di tradizioni e divertimento. Ma Monaco non è famosa solo per la sua manifestazione più famosa, l’Oktoberfest, ma anche per l’architettura, le pinacoteche, le sue innumerevoli chiese Gotiche, le piazze, i palazzi e l’architettura Barocca. Essendoci stata parecchie volte non scriverò un racconto, ma vorrei suggerire quali sono le cose principali da visitare.

MONACO3

Le Birrerie di Monaco di Baviera

Magari non tutti sanno che è possibile prenotare anche on-line un tour per le birrerie bavaresi. La più famosa dai turisti resta senza dubbio l’HofbrauHaus, più conoscita cone l’HB, l’allegria che si percepisce in questo grande salone è contagiosa, la musica e i camerieri coi tipici costumi bavaresi accompagnano un atmosfera di vera festa. Il mio piatto preferito è lo stinco con le patate accompagnati rigorosamente da una pinta. Per la gente del posto il top è l’Augustiner, di stile completamente diverso, più elegante con accanto il ristorante.

HB

L’Oktoberfest

Se sapete cosa significa “O’Zapft is” vuol dire che siete già stati all’Oktoberfest, visto che è la frase che urla il sindaco per dare il via alla manifestazione che dura dall’ultimo sabato di settembre alla prima domenica di ottobre, dove scorrono litri e litri di birra bavarese.

MONACO 9

Le Pinacoteche

Sono tre: l’Alte Pinakothek, la vecchia Pinacoteca con opere dal trecento al settecento, Neuve Pinakothek, la nuova con tutto l’ottocento e Pinakothek der Moderne con opere dal novecento a oggi. Si possono vedere tra le altre opere del Rinascimento italiano, di Raffaello, Botticelli e Leonardo da Vinci.

Le Chiese

Tra le tante suggerisco S.Peter, la chiesa più vecchia di Monaco, con la torre da cui si vede tutta la città, dietro di lei Heilliggeistkirche, poi St. Micheal,passando per St.Kajetan rigorosamente in stile Barocco fino ad arrivare a Asamkirche e alla grandissima Cattedrale Frauenkirche con due campanili altissimi identici, con all’ingresso, sul pavimento, l’impronta di un piede: la leggenda dice che fu lasciata dal diavolo dopo l’inganno dei costruttori della Cattedrale che la costruirono con le finestre promettendola senza. Le chiese sono molto semplici da visitare perché si trovano tutte abbastanza vicine alla piazza più famosa di Monaco, Marienplatz.

IMG_5730

IMPRONTA

Le Piazze

Marienplatz, il centro della città, è la piazza del vecchio e nuovo Municipio, monumenti in stile Gotico, con la torre altissima dove c’è il famoso Carillon che suona tre volte al giorno, alle 11, alle 12 e alle 17. Io ammetto che non sono mai riuscita a sentirlo. Pare anche che alle 21 suoni una parte del Carillon, come ad augurare la buonanotte alla città, appena ci torno, lo metto tra le cose da vedere. Tre volte l’anno, in questa piazza, tra fine luglio e gli inizi di agosto, tra aprile e maggio e le ultime due settimane di ottobre si tiene lo storico mercatino delle pulci. Da vedere nella piazza c’è Marienaule, la colonna con la statua della Madonna. La piazza di Stachus ospita il palazzo di Giustizia e una stupenda fontana, mentre l’Odeonsplatz è più famosa per il famoso conflitto nazista.

IMG_5726

AMBURGO 8

Englischer Garten

Il famosissimo giardino di Monaco, più grande del Cental Park di New York ma meno del Phoenix di Dublino. Tra i 4 o 5 km di parco si può nuotare, prendere il sole, ci fanno anche surf, si può andare in bici, rilassarsi al japanische teehaus e guardare il tempio neoclassico. Non distante da uno degli ingressi c’è anche il museo della BMW.

PARCO

Residenz

Il Palazzo Reale che è sempre stato abitato fino alla caduta della monarchia. Ora museo di opere d’arte, affreschi e dove si possono vedere i gioielli della corona. Due cappelle interne, giardini, fontana meritano di dedicare molte ore alla visita di questo palazzo.

MONACO2

Allianz Arena

Stadio di Monaco, coi suoi 75000 posti e la sua forma particolare, sembra un gommone è di certo da visitare, la sua particolarità è che si colora esternamente, grazie alla luce, dei colori delle squadre di calcio, in base a chi ci gioca: di bianco per la nazionale, di rosso quando gioca il Bayern Monaco e di blu se in campo scendo il Monaco 1860. La struttura ha un’architettura pazzesca, tanti cuscinetti d’aria, in uno dei miei viaggi un’amica è venuta a Monaco solo per fotografarli.

IMG_5739

ILaura:

Voli per  Monaco di Baviera: http://www.skyscanner.it/

Dormire a Monaco di Baviera: http://www.monacobaviera.com/dove-dormire-monaco-di-baviera/

Come muoversi a Monaco di Baviera: http://www.tuttobaviera.it/monaco-muoversi.html

Dove mangiare a Monaco di Baviera: http://www.monacobaviera.com/mangiare-a-monaco-di-baviera/

Non si parte per andare da nessuna parte senza aver prima di tutto sognato un posto. E vice versa, senza viaggiare prima o poi finiscono tutti i sogni, o si resta bloccati sempre nello stesso sogno.

(Wim Wenders)

Lascia un commento