La mia vacanza in fattoria alla scoperta di un mondo quasi perduto

Perché è una nuova tendenza e per la voglia di stare sempre al passo con le novità: per queste ragioni ho scelto di restare qualche giorno in toscana in fattoria a lavorare, a divertirmi e, perché no, a imparare dall’abc della vita. Ecco la mia vacanza in fattoria.

In fattoria: cosa fare

Una fattoria la potete trovare in ogni luogo d’Italia e quasi tutte offrono attività, anche se differenti tra loro. La maggior parte di queste è dedicata ai bambini che entrano, magari per la prima volta, in contatto con gli animali. Ma non mancano anche quelle per gli adulti che possono avvicinarsi a quello che era il mondo di una volta e che oggi ci sembra così lontano. E così si può imparare come coltivare e come utilizzare in cucina i prodotti della terra, si può vendemmiare o spremere le olive. In alcune fattorie inoltre è possibile imparare ad andare a cavallo. Nel mio caso ho stretto un legame particolare con un asino, di cui mi sono letteralmente innamorata.

In fattoria: esperienza fantastica

Una delle cose più belle che si possono fare in fattoria è vedere i cicli completi del grano, del latte e di altri alimenti, dalla terra alla tavola. Entrare in un orto e seguire la coltivazione degli ortaggi e riuscire a cucinarne alcuni è un piacere da riscoprire. Nella fattoria dove ho soggiornato io tutte le tutte le mattine si raccoglievano le uova, si mungevano le vacche, si allattavano i cuccioli più piccoli con il biberon e ci si prendeva cura di tutti gli animali presenti. Un’esperienza fantastica!

Vivere in armonia con la natura e con gli animali è un’esperienza assolutamente da provare. La vacanza, o anche solo una giornata, in fattoria è senz’altro più adatta alle famiglie coi bambini, ma anche ai soli adulti che abbiano voglia di imparare qualcosa di un mondo quasi perduto. Ho imparato a conoscere i fiori e le piante selvatiche, ho imparato a cucinare i prodotti appena raccolti e scoperto la bellezza di accarezzare i cuccioli di diversi animali. E poi ho corso libera nei prati, tornando anch’io bambina…

Lascia un commento