Il lago delle fate in provincia di Verbania

Un sabato completamente libero dal lavoro e una mamma che si è appena regalata per il suo compleanno l’attrezzatura da trekking è un’unione perfetta per una giornata in montagna. Ma dove andare? Io vivo a Milano, lei nella zona del lago d’Orta e del lago Maggiore… ed è proprio pensando a quello che subito in testa mi è spuntata un’idea: perché non camminare un pochino, non troppo, e arrivare ad un lago? Per radio in settimana avevo giusto giusto sentito parlare del lago delle Fate

Il lago delle fate si trova a Magugnaga, in provincia di Verbania, nella Val Quarazza e si raggiunge in meno di un paio d’ore da Milano. Proseguendo per circa venti minuti di cammino dal lago delle Fate si arriva alla “città morta” Crocette, famosa per i minatori che lavoravano nelle vicine miniere. Camminando poi lungo la valle si incontrano numerosi alpeggi e seguendo il sentiero si scende al centro dell’altra valle arrivando nella mia Valsesia.

Dal parcheggio con lo zaino in spalla con il pic-nic di rito di queste occasioni si cammina una mezz’oretta lungo un sentiero facile anche per chi sale con un passeggino, giusto per dare un’idea. Una volta arrivati al lago delle fate, che è un lago artificiale, si può ammirarne il suo particolare colore fin da subito, per poi costeggiarlo e arrivare dove ci si può sedere a pochi passi dalle sue acque, come abbiamo fatto io e la mia mamma per mangiare al sacco e prendere un po’ di sole. Se non avete voglia di portarvi il pranzo potete mangiare delle specialità di montagna in uno dei due rifugi che ci sono accanto al lago.

Chicca finale… lungo la strada che si percorre in macchina consiglio una prima tappa, quasi obbligatoria, alla Miniera d’oro della Guia, specialmente se ci andate nelle stagioni calde, per un fuori programma assolutamente originale, orari e info sul loro sito.

Lascia un commento