Gioielli italiani: il Castello di Grinzane Cavour

Veronica mi sta trasmettendo la passione per i castelli e nel mio lungo soggiorno nelle Langhe ho scoperto alcuni di questi gioielli (come li chiama lei) che vorrei far conoscere anche a voi: il Castello di Grinzane Cavour, noto appunto per un famoso personaggio, Camillo Benso conte di Cavour.

Il castello di Grinzane Cavour: storia e struttura

Il castello di Grinzane Cavour, che si trova in provincia di Cuneo, rappresenta uno dei migliori modelli di architettura medioevale in Langa. Il suo aspetto attuale è il risultato di un accurato lavoro di restauro del 1961, che ha riportato l’edificio all’aspetto originario, le numerose finestre indicano che il castello aveva prima una funzione militare e poi è stato reso dimora residenziale. Cammillo Benso, che fu sindaco dal 1832 al 1848 di questo piccolo paese, ne contribuì alla ristrutturazione.

Oggi è sede di un’importante Enoteca Regionale Piemontese, di un ristorante e di un Museo etnografico sulla civiltà contadina. Quest’ultimo ospita materiali relativi a diversi temi: cimeli cavouriani, vini albesi della romanità, ambientazioni della cucina albese nell’Ottocento e nel Seicento, vetri da vino, piatti dell’uva della vecchia Mondovì, reperti attinenti l’enogastronomia albese, le botteghe del maniscalco e del bottaio, una distilleria del Settecento, contadinerie di cortile, pesi e misure, didattica del tartufo. Al Castello di Grinzane, vi aspetta il padrone di casa, Camillo Benso Conte di Cavour, che guiderà i visitatori nella visita al maniero, dove visse dal 1832 al 1849.

All’interno: al primo piano è ospitata la Trattoria del Castello, il Ristorante di Alessandro Boglione ai piani superiori si trova il museo, nell’ampio salone si possono ammirare gli attrezzi del lavoro dei campi, le ceramiche, i pesi e le misure da vino. In altre sale troviamo un percorso sul tartufo bianco d’Alba, cimeli cavouriani e una serie di reperti sui vini albesi in epoca romana.

Il castello di Grinzane Cavour: info utili

A Grinzane si arriva con la Torino-Savona, uscendo al Castello di Marene e proseguendo per 26 Km su strada normale fino ad Alba. Dovete poi proseguire per Gallo d’Alba e Grinzane (6-7 Km). Il castello è chiuso il martedì.

Per concludere, le colline coltivate a vite che lo circondano, accompagnano lo sguardo sino alle Alpi con una vista a 360 gradi rendono il Castello di Grinzane Cavour come uno dei più spettacolari Castelli della zona delle Langhe.

Lascia un commento