Eindhoven… la piccola Amsterdam

Eindhoven è indubbiamente la piccola Amsterdam dell’Olanda, io ci sono andata anni fa con un gruppo di amici e di quel giro ricordo solo giornate intere stracolme di risate, divertimento e pazzia, ho flashback fantastici di quella piccola cittadina e di quei momenti e sono davvero contenta di averla visitata…

cartina Eindhoven

Il centro di Eindhoven

La città è piccolina, nel cuore c’è Markt, la piazza principale di Eindhoven, che è un po’ il centro di tutto: dei locali, dei ristoranti, dei bar, dei pub e del centro commerciale. Dalla piazza se si percorre Stratumseind si trovano tutti i locali jazz e i locali blues. I pub aperti fino a tardi e l’isola pedonale di notte fanno si che sia la zona della movida olandese per eccellenza.

Stratumseind eindhoven

Locali di notte, cultura di giorno è un po la mia filosofia. Camminando vicino ai locali si può ammirare la Chiesa di Santa Caterina, un vero capolavoro, non si possono non osservare i dettagli dello stile gotico con cui è stata costruita e le enormi vetrate colorate che creano dei giochi di luce meravigliosi all’interno della chiesa.

CATTEDRALE

Pazzeschi da vedere sono i Birilli di Eindhoven, si trovano nella strada che dal centro va verso la periferia della città, come quasi ad indicare una pista da bowling da seguire e il colore giallo è stato scelto di proposito ad avversare il grigio tipico di questa città.

BIRILLI

Vicino alla via principale c’è il Museo Daf che non è una galleria per soli appassionati di motori, ma anche per chi ama i mezzi d’epoca oppure a chi piace  osservare un museo un po’ insolito. All’interno c’è anche la possibilità di  salire su un pulmino che porta a vedere dei vecchi mezzi militari, oppure ci si può accomodare in una stanza del museo per vedere filmati sulla storia dei Daf.

DAF

In zona di Stratumseind, c’è il Museo Van Abbe, che è una galleria d’arte contemporanea pazzesca, si possono vedere dai dipinti di Picasso, alle stanze suggestive in cui seguire dei percorsi illuminati, in cui dondolare su un’auto capovolta e in cui muoversi tra i tre piani con un ascensore con la musica.

ABBE

Il museo imperdibile della città nonché il più famoso è il Museo Philips dove si possono ammirare le fotografie e prodotti della storia di una grande azienda e della famiglia che l’ha fondata. Un simpatico teatrino racconta la storia della lampadina… in olandese.

PHILIPS

Infine per gli appassionati c’è il Philips Stadium in città che è lo stadio del PSV Eindhoven, non l’ho visitato di giorno, ho seguito il match serale dall’alto del settore ospiti, dove dei grandi pannelli riscaldano tutta la parte alta dello stadio (chissà se è ancora cosi?!)

stadio

 

La città di Eindhoven ospita tra Dicembre e metà Gennaio il Festival delle Sculture di Ghiaccio. Sessanta artisti olandesi ed internazionali hanno il compito di realizzare un  di 70 figure, con altezze che raggiungono gli 8 metri. Per realizzare le sculture, ispirate al tema della Natività, vengono utilizzati 250.000 chili di ghiaccio e 400.000 di neve. Si possono ammirare le sculture di ghiaccio all’interno di una tenda termica di 2500 mq, situata davanti alla stazione di Eindhoven.

festival-sculture-ghiaccio-olanda_

Nella città ci sono diversi coffeeshop, nel corso degli ultimi anni le informazioni non sono mai state molto chiare su cosa possono fare i turisti, a volte si legge che possono entrarci soltanto i residenti, personalmente, quando ci sono stata nel 2007, ho visto che gli stranieri erano ammessi. Nei coffeeshop si può  fumare tranquillamente la marijuana e mentre si fuma si deve per forza consumare qualche bevanda analcolica: caffè’, tè, coca cola, succhi di frutta, ovviamente niente alcolici.

2558839-mar

Eindhoven la consiglio per un week di follia, amici e nient’altro…

ILaura:

Voli per Eindhoven: http://www.skyscanner.it/

Dove dormire a Eindhoven:  http://www.holland.com/it/turismo/dove-dormire.htm

Come muoversi a Eindhoven: http://www.amsterdamforfree.it/vacanze-ad-amsterdam/arrivare-da-eindhoven-ad-amsterdam/

Una volta che hai viaggiato, il viaggio non finisce mai, ma si ripete infinite volte negli angoli più silenziosi della mente. La mente non sa separarsi dal viaggio.

(Pat Conroy)

 

 

Lascia un commento