Non è tutto oro quel che luccica… delusioni in viaggio

Non è tutto oro quel che luccica… delusioni in viaggio

Avete presente quel detto “chi non fa’ non sbaglia”? Ecco la stessa cosa vale per i viaggiatori: chi non viaggia non ha il rischio di imbattersi in piccole e fastidiose delusioni. Certo ce ne sono di diversi tipi, ma tutte lasciano quel po’ di amaro in bocca che non vorremmo mai avere al termine di un viaggio, specie se organizzato e fortemente voluto da tempo.
Ecco alcune categorie di “delusioni” in cui è possibile imbattersi lontani da casa.

Delusioni in viaggio…

Me l’aspettavo diverso…

Capita spesso di sentirlo dire. Già perché ognuno di noi ha dei luoghi “mitici” dove vorrebbe andare almeno una volta nella vita e poi quando il sogno di avvera… delusione. Non è esattamente come ce lo immaginavamo o con il passare del tempo ha perso quel fascino che avevamo visto in un documentario in tv chissà quanti anni prima. Devo essere sincera, questa delusione non l’ho ancora mai provata. Forse perché da brava viaggiatrice cerco di trovare sempre qualcosa di positivo nei luoghi dove mi trovo. Certo è che ci sono città in cui non ritornerei, che sono contenta di aver visitato ma che ritengo sufficiente aver visto una volta. Un esempio: la tanto rinomata Vienna. Da vedere almeno una volta nella vita… una (e a me per puro caso è capitato di soggiornarvi in due occasioni)…

La struttura non è come sembrava

Fai una ricerca su internet, guardi le foto, ti sembra carino e prenoti. Il fai da te nasconde delle insidie si sa, e tra queste c’è la possibilità che le foto di hotel, villaggi, campeggi, b&b ecc… non siano così “reali”. Questo mi è capitato, più di una volta. Essendo un’amante del fai da te è successo che la struttura non rispecchiasse gli standard richiesti dalla categoria alla quale apparteneva o che le foto fossero… molto ritoccate. Certo se la cosa accade dopo essersi rivolti ad un’agenzia è possibile reclamare, ma se la scelta è stata propria purtroppo non ci si può far nulla, ovviamente se la situazione non è così grave. Un esempio? Il villaggio turistico 4 stelle in Toscana dove i miei genitori hanno deciso di trascorrere le ferie e dove io e mio figlio li abbiamo raggiunti. Avevamo visitato la struttura in un momento di “vuoto” e tutte sembrava ok, ma, errore nostro, non avevamo fatto caso ai dettagli. Alla fine ci siamo ritrovati con un appartamento non troppo pulito e non tenuto benissimo. Oltre ad una serie di piccolo problemi che abbiamo riscontrato “vivendolo”. Le scuse della direzione e la possibilità di cambiare appartamento (in caso ce ne fosse uno libero) non mitigano la delusione. Anche perché il villaggio ha effettivamente una parte nuova, moderna e tenuta benissimo che rispecchia lo standard delle 4 stelle… ma che ovviamente viene fatta pagare molto di più e vi assicuro che la parte “antiquata” ha prezzi già da 4 stelle…

I vicini

A volte un viaggio può trasformarsi in una delusione perché si sbaglia la scelta dei compagni di viaggio (essere amici non sempre vuol dire trovarsi poi bene lontani da casa per giorni). Ma più spesso lo diventa a causa dei vicini che il fato ci regala. E questo vale per il viaggio, che sia in aereo, treno o nave, che per il soggiorno. La maleducazione è sempre più presente nella vita di tutti i giorni, ma quello che siamo costretti a sopportare nell’arco dell’anno non è detto che lo si voglia sopportare anche in viaggio. E così schiamazzi ad ogni ora del giorno e della notte, vicini che non si fanno gli affari propri, atti di maleducazione diffusa e persone che sporcano perché “tanto non è casa loro” sono gli inconvenienti che possono trasformare una vacanza in un incubo. Anche questo purtroppo mi è capitato…

Delusioni… in conclusione

Ovviamente quello di cui ho parlato non è definibile come una truffa, se la struttura che avete prenotato non esiste o le condizioni sono pessime dal dover andare oltre al semplice reclamo in direzione le cose cambiano. Qui ho parlato solo di “inconvenienti” che possono creare delle delusioni ma che non riescono comunque a rovinare il viaggio.

Lascia un commento