Come organizzare un giro del mondo personalizzato

Non diteci che non avete mai pensato, almeno una volta nella vita, a quanto sarebbe bello poter fare il giro del mondo. Un viaggio vero, come quello narrato da Jules Verne nel suo avventuroso romanzo “Il giro del Mondo in 80 giorni”. Oggi farlo non è più così impensabile, neppure in termini economici. Come? Grazie a “Oneworld“, un’alleanza di quattordici compagnie aeree (Air Berlin, American Airlines, British Airways, Cathay Pacific Airways, Iberia, Finnair, Japan Airlines, LATAM, Quantas, Malaysia Airlines, Quatar Airways, Royal Jordanian, S7 Airlines e Srilankan Airlines) che, grazie alla sua fitta rete di collegamenti (copre circa 1000 destinazioni in ben 160 paesi), offre l’opportunità di effettuare un giro del mondo a tappe.

Per organizzare il proprio giro del mondo basta semplicemente scegliere la tariffa desiderata, cioè in base al numero di continenti che si voglio visitare “Oneworld Explorer”, oppure al chilometraggio da percorrere “Global Explorer“. Le “regole” (perchè ci sono sempre delle regole!) da seguire nel caso della tariffa Oneworld Explorer sono semplici:

  • il viaggio deve toccare almeno 3 continenti (fino ad un massimo di 6);
  • lo spostamento da un continente all’altro deve avvenire in direzione continua o verso ovest oppure verso est. All’interno dei singoli continenti, invece, è possibile muoversi liberamente, ma non è consentito fare ritorno alla città di partenza;
  • il viaggio deve durare un minimo di 10 giorni (troppo poco!!) e avrete a disposizione fino a 12 mesi per completarlo.

Vi chiederete: i costi? Semplici da calcolare, perchè vanno in base a quanti continenti volete visitare e alla classe di volo. Ad esempio se volate in Economy e scegliete di “toccare” 3 continenti pagherete un biglietto aereo di 1999,00 euro a persona, 4 continenti 2399,00 euro fino a 3399,00 euro per 6 continenti. Non è sicuramente un viaggio da sostenere tutti i giorni ma se pensate che per andare negli Stati Uniti si possono spendere anche 1000€ per un solo volo a/r, un pensierino possiamo pur farcelo…no?

Per quanto riguarda invece la tariffa Global Explorer, che si basa sui chilometri percorsi, ci sono ulteriori vantaggi e regole:

  • si posso utilizzare anche compagnie extra non inserite nell’alleanza;
  • si deve viaggiare sempre nel solito senso o verso est o verso ovest e l’oceano Atlantico e Pacifico possono essere attraversati solo una volta;
  • si possono selezionare fino a 16 tratte di volo e le date di alcuni voli possono essere lasciate “aperte” e quindi modificabili;

Sul sito www.oneworld.com potete trovare tutte le informazioni e anche un programma che vi consente di costruire passo per passo il vostro viaggio, meta dopo meta. Ci sono anche alcuni esempi di itinerari, per far capire come funziona il programma e ulteriori opzioni di viaggio, ad esempio per chi non vuole fare il giro del mondo, ma visitare semplicemente un continente con le tariffe “Visit” oppure con le “Circle“.

 

 

Lascia un commento