Anche se con un po’ di anticipo… Buon Natale da iViaggi

Che dire… per prima cosa Buon Natale! E’ vero oggi è solo la Vigilia ma domani non ci sentiremo e quindi meglio arrivare un pochino in anticipo che in ritardo.

Questo è il secondo Natale per iViaggi e come l’anno scorso i regali ve li abbiamo fatti di settimana in settimana con i nostri iRacconti, i nostri iConsigli. Un modo per rendervi partecipi dei nostri viaggi ma anche la maniera più semplice che riuscivamo a trovare per darvi i consigli che erano stati dati a noi o che le nostre esperienze ci hanno “regalato”.
La speranza, ovviamente, è che vi siano stati utili. Per chi invece non è riuscito a viaggiare molto speriamo di avervi fatto sognare un po’, come facciamo noi quando leggiamo i racconti degli altri.

Certo non è stato un anno facile per nessuno. Inutile dire che la situazione mondiale non ci lascia tranquilli, pianificare una “fuga” diventa sempre più problematico, specie se, come me, avete dei figli a cui pensare e da tutelare. E allora si finisce per lasciare nei cassetti sogni di una vita che chissà se mai riusciremo a realizzare. Gli attentati di questi ultimi anni, di questo ultimo anno soprattutto (a partire dal novembre 2015 con Parigi) ci hanno fatto nascere quel senso di paura e di impotenza che non ci fa più sognare come un tempo pensando ad un viaggio. Speravamo di non doverne sentire più parlare e invece anche il Natale è stato sconvolto con i fatti di alcuni giorni fa a Berlino.
Qualcuno dice “non dobbiamo dargliela vinta, viaggiamo, non fermiamoci”. La pensiamo così anche noi, inutile dirlo, ma è ovvio che anche noi non siamo incoscienti e qualche pensiero in più ce lo abbiamo.
Ma non c’è solo il “terrore” a fermarci. Molti viaggiatori hanno dovuto fare i conti anche quest’anno con la crisi economica che tanti bastoni tra le ruote ci ha messo.
Ma tutto questo forse ci è servito a (ri)scoprire luoghi vicini che avevamo dimenticato o mai preso in considerazione. Già perché per essere dei veri viaggiatori non serve sempre andare lontano. Il nostro paese è pieno di bellezze e con i nostri racconti speriamo di avervi fatto conoscere un po’ meglio anche la nostra Italia.

Detto questo non ci rimane che lasciarvi il nostro augurio: che possiate trovare sotto l’albero un viaggio, o la voglia di (ri)partire, non importa per dove, alla ricerca di nuove esperienze, di nuove bellezze, o soltanto il coraggio di non farsi fermare da chi ci vorrebbe immobili. Non fermatevi, viaggiate, scoprite, continuate ad aprirvi ad un mondo che tra tante cose brutte sa anche regalarci grandi meraviglie.

BUON NATALE!!!

Lascia un commento