5 luoghi terrificanti da visitare solo se si è davvero coraggiosi

Nel mondo ci sono tantissimi luoghi terrificanti dove solo i più coraggiosi si addentrerebbero, magari verso sera quando la luce del giorno diventa sempre più flebile, fino a scomparire… Forse solo i più temerari. Tra questi ne ho scelti 5 che ritengo da non perdere, anche se nel mondo ce ne sono davvero tantissimi…

Gunkanjima, Giappone

L’isola di Hashima, in Giappone, è un luogo davvero spettrale. Costruita su un’importante miniera di carbone, è chiamata anche nave da guerra per il suo profilo. Il giacimento divenne così importante per l’intera città di Nagasaki che vi edificarono i primi palazzi in cemento armato della storia del Giappone, in modo da essere protetta dai tifoni. Oggi l’isola è totalmente abbandonata, solo un operatore di Google, dotato degli strumenti utilizzati per Google Street View, è sbarcato sull’isola qualche tempo fa ed ha percorso a piedi le strade spettrali, entrando anche in molti edifici abbandonati (troverete alcuni video da vedere assolutamente).

Hotel Monte Palace, Sao Miguel, Portogallo

La posizione così alta in cui è costruito sembra essere la causa principale della chiusura di quest’hotel. L’edificio, circondato da nebbia e nuvole, sorge, infatti, sulla cima di una montagna. Il silenzio che si “ascolta” camminando tra le stanze diroccate, così grandi, è surreale, adatto certamente ad essere il set di un film horror. Lo scenario è suggestivo anche se in alcuni punti è quasi impossibile arrivare. Se si riesce ad arrivare alla cima la vista sul lago verde e azzurro è spettacolare.

Isola di Poveglia, Venezia

L’isola di Poveglia si trova a sud della costa di Venezia, lungo il canal Orfano. Nel corso degli anni, intorno all’isola e ai sui suoi morti, sono nate tante leggende. Pare che nei primi anni del 1900, a Poveglia, venne eretto uno strano edificio la cui funzione è ancora oggi dibattuta tra lazzaretto, clinica per malati di mente e ospedale psichiatrico. Alla guida un direttore pazzo che perforava i cervelli dei pazienti. L’isola, essendo piena di ruderi, è chiusa al pubblico ed è quasi impossibile riuscire ad accedervi. Solo con particolari autorizzazioni da richiedere al Comune di Venezia almeno 10 mesi prima è possibile visitarla.

Villa de Vecchi, Lecco

La leggenda narra che di sera, fuori dai cancelli della villa, si possa sentire il suono di un pianoforte. Ma la casa, come in un film horror che si rispetti, è completamente disabitata. C’è chi è entrato e, mentre scattava alcune fotografie, avrebbe visto nell’obiettivo figure inquietanti. Villa de Vecchi, un’imponente casa abbandonata a Bindo di Cortenova, nel Lecchese, è un vero e proprio mistero. Chi passa in macchina per la strada provinciale della Valsassina, nelle vicinanze della galleria, può osservarla in mezzo a un grande parco, ma solo trattenendo un brivido. Se di giorno la grande casa diroccata non fa alcun effetto, di notte solo i più coraggiosi entrano nel parco e i più “folli” fanno un giro all’interno delle mura che non cadono per miracolo.

Maunsell Fort, Inghilterra

Al largo della costa di Suffolk, questo gruppo di “torri armate” emerge dal mare quasi fosse un alieno dalle mille braccia. Progettati nella seconda guerra mondiale per difendere il regno unito dagli attacchi aerei tedeschi, fu dismesso nel 1950 e successivamente divenne la sede di una radio pirata. Oggi è possibile vedere i forti grazie a un tour via mare, che parte dalla vicina Whitstable, a sud-est dell’Inghilterra. 

Vecchie case abbandonate, hotel, ospedali psichiatrici, ville abbandonate o strutture insolite? Fino a dove arriva il vostro eroismo? Dove avreste la prodezza di entrare da soli quando l’oscuro prende il posto del chiarore del giorno? Io, vi confesso… da nessuna parte!!!

Lascia un commento