5 isole alternative per le vacanze estive

Le tanto attese ferie sono ancora un po’ lontane, è vero, ma spesso chi prima prenota, meno spende e…io sono già alla ricerca di una meta alternativa alle solite per le vacanze estive. Dove andrò? Ancora non ho trovato l’oasi che fa per me, ma ho scovato delle isole pazzesche dove passare di certo dei giorni di completo relax…

Isole Andamane e Nicobare, Oceano Indiano

Quando andare – Il periodo migliore va da novembre a febbraio, il resto dell’anno, da marzo ad ottobre, è molto caldo decisamente umido e piove spesso. I monsoni creano piogge torrenziali durante i mesi di giugno, luglio e agosto che sono appunto i mesi in cui forse è meglio scegliere altre mete.

Documenti necessari – Il Passaporto valido almeno per sei mesi, il visto d’ingresso (ottenibile in Italia in due settimane) ed il permesso speciale per entrare nell’area protetta delle Andamane (rilasciato anche all’arrivo all’aeroporto).

Le spiagge più belle delle Andamane – L’isola di Jolly Buoy per lo snorkelling nelle acque calde e cristalline del Wandoor National Park e la mini crociera alle isole di Neil Island e Havelock Island, due gioielli circondati da un mare turchese la cui trasparenza consente di vedere il fondo sabbioso dalla barca. Per rilassarsi, le due spiagge tropicali e selvagge di Chidiya Tapu e Wandoor beach, a pochi chilometri dal centro di Port Blair, conosciute anche perché si può avvistare lo squalo balena. Meta ideale per chi vuole osservare la barriera corallina e abbronzarsi il relax sulla sabbia.

Isole Chatham, Nuova Zelanda

Quando andare – Il periodo migliore per visitare la Nuova Zelanda è da dicembre a marzo, dove il clima è piacevolmente caldo più a nord e fresco nell’isola del sud. Volendo visitare il Paese in inverno, ad esempio ad agosto, si può scegliere l’Isola del Nord, più mite di quella del Sud e più al riparo dalle ondate di freddo, magari abbinando l’esplorazione delle città a qualche bellissima sciata in montagna.

Documenti necessari – Il Passaporto e il Visto che è completamente gratuito ed è valido per 3 mesi.

Curiosità delle Isole Chatham – Le Isole Chatham sono il punto più distante dall’Italia, non serve che io aggiunga altro…

Nassau e Nort Eleuthera

Quando andare – In generale il periodo migliore per visitare le Isole Bahamas è la stagione secca, da fine novembre a metà aprile.

Documenti necessari – Il Passaporto innanzitutto, poi sarebbe meglio consultare direttamente il sito perché in base a da dove si arriva, per entrare nell’isola servono diversi documenti speciali. All’arrivo alle Bahamas, invece, bisogna compilare e firmare l’Immigration card, da conservare fino alla partenza.

Le bellezze dell’Isola di Nassau – I leoni di mare ed i delfini al Blue Lagoon Island e la sabbia turchese di Cable Beach, riservata ai resort; ma si trova anche spiaggia libera per chi desidera vivere una vacanza fai da te.

Le spiagge su cui abbronzarsi a Nort Eleuthera – Ci sono tre splendide spiagge non molto affollate, due di queste si trovano nell’estrema parte settentrionale di Eleuthera, poco ad est di Spanish Wells, sono Ben Bay e Tay Bay, circa 20 minuti di strada dall’aeroporto verso nord. La terza è Upper Cove e si trova vicino all’insediamento di Current. Queste spiagge, ideali per chi necessita di assoluto riposo, sono veramente incantevoli.

Palau

Quando andare – Il periodo migliore per visitare Palau va da febbraio ad aprile, essendo il meno piovoso e il più soleggiato. In questo periodo vanno comunque messi in conto rovesci e temporali, che però lasciano presto spazio al sole.

Documenti necessari – Occorre il Passaporto con una validità residua di almeno 6 mesi ed il Visto, valido appena 30 giorni, è necessario anche per poche settimane di permanenza.

Adatta a…  Le isole meridionali sono formate dalla barriera corallina emersa e sono considerate il top per gli appassionati di sub. Palau viene descritto come il posto migliore del mondo per le immersioni, per i colori e la fauna che si incontrano nelle acque degli isolotti unici al mondo.

L’idea di questo brillante articolo mi è venuta in questi giorni in cui sto cercando qualche isoletta meno nota, ma decisamente carina per le mie vacanze estive.  Vorrei staccare la spina dal lavoro e passare due settimane in completa pace in qualche isola alternativa e lontana, dove per una volta, al contrario del mio solito stile di vacanza, il mio unico impegno quotidiano sarà quello di leggere un libro distesa su un’amaca sorseggiando un buon drink…un po’ troppo faticoso, vero?

Lascia un commento